Tuesday, 12 September 2017 09:17

La città di Frosinone

La città di Frosinone (46.101 ab.) sorge su un colle da cui domina la valle del fiume Cosa. Principale risorsa e l’agricoltura i cui prodotti (cereali, frutta, verdura, olio) alimentano un notevole commercio unitamente all’allevamento del bestiame. STORIA. Frusino, antica città volsca divenuta colonia romana durante l’lmpero, fu più volte distrutta nel corso delle invasioni barbariche.Nel XIII sec. passò alle dipendenze della Santa Sede e rimase allo Stato Pontificio fino all’Unità d’Italia. ARTE. Poco e rimasto della città medievale, a seguito delle numerose e ripetute distruzioni; ora il suo aspetto è essenzialmente moderno. Rappresenta il centro maggiore della Ciociaria. Ospita una parte piuttosto modesta della popolazione del Comune, che si e comunque accresciuta da quando la città è divenuta capoluogo di provincia (1927). La provincia di Frosinone (473.834 ab.: 3239 kmq) comprende gran parte della Ciociaria e si estende su un territorio montuoso e collinare. con poche pianure. L’economia si basa sostanzialmente sull’agricoltura: prodotti ortofrutticoli, cereali, olive, viti, tabacco, patate. L’allevamento di bestiame (bovini, ovini, caprini e suini) e molto diffuso. Fra le industrie più importanti sono le cartiere. le industrie chimiche, alimentari e metalmeccahiche.L’attività turistico—alberghiera e molto sviluppata nelle località termali e di interesse artistico. Centri principali sono Alatri, Anagni, Cassino. Ceccano, Ceprano, Ferentino. Fiuggi, Isola del Liri, Pontecorvo. Sora, Veroli.